Bologna in mezza giornata

 

Piazza Maggiore

Teatro Anatomico

Stemmi

parma fuori città

Bologna è una città molto particolare, piena di vita e colori, che conserva ancora oggi un centro medievale fra i più estesi d’Europa. Qui possiamo vedere cose uniche e sorprendenti, venite con me a scoprirne alcune!

La visita inizia da Piazza Maggiore, il vero centro, il cuore pulsante di Bologna. Sulla piazza si affacciano alcuni dei palazzi più importanti della città: il Palazzo dei Banchi, quello del Podestà, o Palazzo Vecchio, e il Palazzo d’Accursio ovvero il Municipio, uno degli edifici nei quali si è fatta la storia di Bologna. Sulla piazza si trova anche la Chiesa di San Petronio, con il portale di Jacopo della Quercia recentemente restaurato, e al cui interno, oltre alla magnifica meridiana progettata da Cassini, vedremo una serie di capolavori di pittura di Giovanni da Modena, Lorenzo Costa, Amico Aspertini, Parmigianino e altri.

La nostra visita prosegue con l’Archiginnasio, situato poco lontano. E’ questa l’antica Università di Bologna. Il palazzo, internamente, è riccamente affrescato con stemmi nobiliari degli studenti e dei docenti più importanti dell’antica università. Al primo piano si trova poi una stanza veramente sorprendente: il Teatro Anatomico, antica sala per le autopsie, e poco lontano la sala dello Stabat Mater, dove Gaetano Donizetti diresse la prima bolognese del capolavoro di Rossini, pesarese di nascita, ma che studiò e visse a lungo a Bologna.

Proseguiamo la nostra passeggiata attraversando la zona del mercato medievale, dove sopravvivono le antiche botteghe di pescivendoli, fruttivendoli, panettieri e, ovviamente, le gastronomie dove gustare ed acquistare mortadelle, tortellini, formaggi, vini e tutto quanto la ricchissima gastronomia locale può offrire.

Si arriva quindi alle Due Torri, simbolo di Bologna da sempre. Si tratta di due incredibili edifici medievali, oggi di proprietà comunale. La più alta, la Torre degli Asinelli, è la seconda torre più alta d’Italia. Al termine della visita guidata i più coraggiosi potranno salire e godere della magnifica vista dalla sommità della torre.

La visita termina a Santo Stefano, il complesso che ancora oggi i bolognesi chiamano “le sette chiese”, e che rappresenta il cuore religioso della Bologna medievale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: